Caricamento Eventi

« Tutti gli eventi

Perù

venerdì 19 gennaio 2018 | 08:00 - mercoledì 31 gennaio 2018 | 22:00

Il Perù è il regno dei misteri, in siti rari e inspiegabili. Non solo il Machu Picchu, ma anche le linee di Nazca, oltre 13.000 tracce continue e circa 300 tra disegni e figure geometriche, visibili solo dal cielo. Da oltre 1500 anni dalla loro realizzazione, questo è uno dei più grandi enigmi dell’archeologia moderna. Lo definiscono “il deserto che parla” perché tra animismo, leggende, saggezza popolare e una natura impressionante, l’energia del cosmo è così potente che si respira ovunque. Il Machu Picchu (2430 metri), città inca del XV sec. scoperta nel 1911 dall’esploratore Hiram Bingham, è una delle sette meraviglie del mondo. Un luogo magico, una piramide terrazzata da ammirare in silenzio, tra geometrie, muri e simbologie varie che cela le memorie misteriose degli Incas. Il Perù è terra di sciamani e curanderi che offrono alla Pachamama la madre terra, alimenti e oggetti avvolti in foglie di coca.

 

PROGRAMMA VIAGGIO

 

1° giorno MILANO MALPENSA  – SAN PAOLO

Partenza in pullman da Genova per aeroporto di Milano Malpensa – Volo per San Paolo alle ore 21.10 – Pasti e notte a bordo

2° giorno SAN PAOLO – LIMA

Arrivo a San Paolo alle ore 5.40 coincidenza e volo per Lima alle ore 9.00. Arrivo a Lima alle ore 11.05, ricevimento e trasferimento in Hotel 4^ stelle

Visita del Centro Storico: la Plaza de Armas, racchiusa dai palazzi più importanti dell’epoca coloniale, il Palazzo del Governo e il Municipio. La Cattedrale di Lima, costruita nel 1625 e ricostruita nel 1940 dopo un grande terremoto che percosse la capitale. Il Convento di San Francisco, un bell’esempio di architettura coloniale con il suo chiostro ornato con colorate piastrelle di Siviglia ed affreschi rappresentanti la vita di San Francesco d’Assisi. Il convento è conosciuto inoltre per la sua favolosa biblioteca, tra le più antiche del Sud America, e le catacombe dove si trovano le ossa di migliaia di persone decedute durante gli anni della colonizzazione spagnola. A seguire visita al moderno quartiere di Miraflores, centro finanziario e commerciale della città. Pranzo in Ristorante locale

Visita al Museo Larco Herrera, fondato nel 1926 e situato dentro un elegante edificio del XVIII secolo, costruito sopra una piramide precolombiana del VII secolo. Il Museo ospita una grande collezione d’oro, argento e ceramica ed è uno dei pochi musei al mondo dove i visitatori possono percorrere il deposito ed apprezzare i 45.000 oggetti archeologici. Cena libera pernottamento in Hotel

3° giorno LIMA – NASCA   

Prima colazione in Hotel – Partenza alle ore 6.00 per Paracas percorrendo la Panamericana sud lungo la costa dell’Oceano Pacifico, dove scopriremo paesaggi desertici e selvaggi, dune di sabbia che si confondono con le montagne. Escursione alle isole Ballestas. Durante il percorso si potrà osservare il famoso Candelabro, una gigantesca figura a tre braccia incisa sulle colline sabbiose della costa, alta più di 150 m e larga almeno 50. Le isole sono abitate da molte specie di volatili come pellicani peruviani, cormorani, pinguini di Humboldt e da una grande colonia di leoni marini. (escursione soggetta alle condizioni climatiche). Proseguimento per Ica.  Pranzo in Ristorante locale

Visita all’oasis della Huacachina e continuazione per Nazca. Visita del Museo Archeologico Antonini che espone l’evoluzione sociale e geografica delle civiltà che popolarono la Valle di Nasca. Si possono osservare ceramiche, oggetti in osso e legno, lavori in paglia, diversi tessuti che dimostrano le tecniche di lavorazione e la particolare iconografia della cultura Nasca oltre ad una bella ricostruzione di tumuli funerari. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena libera – Pernottamento in Hotel

4° giorno NASCA – AREQUIPA

Prima colazione in Hotel – Al mattino sorvolo delle misteriose Linee di Nazca, (escursione facoltativa e soggetta alle condizioni climatiche) immensi geoglifi raffiguranti piante ed animali. Sono molti gli studiosi che hanno cercato di svelarne il significato, tra i più importanti si trova la matematica tedesca Maria Reiche, che attribuì alle linee un significato astronomico.

Partenza per il lungo viaggio che porta ad Arequipa (2328 m) proseguendo verso sud fino a Camanà e dirigendosi poi verso l’interno per raggiungere la seconda città più popolosa del Perù. Pranzo libero – Cena in un ristorante locale durante il tragitto – Arrivo in tarda serata e sistemazione in Hotel.

5° giorno AREQUIPA

Prima colazione in Hotel – Visita di Arequipa, conosciuta come la “Città bianca” per i suoi edifici in sillar (roccia vulcanica). Si inizia con una sosta al pittoresco quartiere di Yanahuara e al belvedere di Carmen Alto con vista sulle antiche colture a terrazzamenti della valle di Chilina. Rientro in centro città, visita alla chiesa e ai chiostri della Compagnia di Gesù e successivamente alla Cattedrale che affaccia sulla Plaza de Armas. Visita al celebre Monastero di Santa Catalina, fondato nel 1579 ed aperto al pubblico dal 1970, una vera cittadella nella città. Il complesso religioso copre un’area di 20.000 mq, si sviluppa tra passaggi stretti e tortuosi, viuzze colorate e giardini rigogliosi. Pranzo libero

Pomeriggio visita del Museo Santuarios Andinos, dove è esposta Juanita, una giovane Inca sacrificata agli dei più di 500 anni fa sul vulcano Ampato (6380 m). La mummia Juanita viene custodita al buio per la sua conservazione dal 1 gennaio al 30 di aprile. Durante questi mesi viene esposta la mummia Sarita, anch’essa ritrovata sul vulcano Ampato. Cena in un ristorante locale – Pernottamento in Hotel

6° giorno AREQUIPA-PUNO

Prima colazione in Hotel – Partenza per Puno. Arrivo al famoso altopiano, grandi estensioni di territorio agreste che si eleva tra le montagne innevate della Cordigliera Andina.

Pranzo e pomeriggio libero – Sistemazione in Hotel – Cena e pernottamento in Hotel

7° giorno PUNO

Prima colazione in Hotel – Visita alle Isole galleggianti degli Uros, indigeni di origine Aymara il cui stile di vita e forte tradizione hanno sempre attirato la curiosità dei visitatori: chiamati anche tribù dell’acqua, vivono su isole di canna di totora (giunco), che utilizzano anche per la costruzione delle loro capanne e imbarcazioni; vivono principalmente di pesca, patate essiccate e volatili marini. Pranzo in un ristorante della comunità

Al pomeriggio si prosegue verso l’isola di Taquile a 35 km dalla cittá di Puno. Visita dell’isola  con la sua piazza centrale da cui si gode una vista meraviglioa sul Lago Titicaca e le cime innevate della Cordigliera Reale boliviana. Gli abitanti sono molto ospitali, vivono di agricoltura e allevamento e sono abilissimi tessitori. Cena liberaPernottamento in Hotel

8° giorno PUNO- CUSCO

Prima colazione in Hotel – Partenza per la città di Cusco. La bellezza del paesaggio è unica, passando dall’altopiano alle Ande e attraversando numerosi villaggi caratteristici. Il punto più elevato che si attraversa è La Raya (4312 m) che segna il limite tra la zona andina e quella dell’altopiano. Visita alle famose Chullpas di Sillustani,  tombe circolari di origine pre-inca utilizzate anche dagli Incas. In ognuna di queste torri funerarie sono stati ritrovati fino a 25 corpi mummificati in posizione fetale ed accompagnati da offerte come cibo, gioielli, e utensili da lavoro che potessero servire ai defunti per la loro vita nell’aldilá. Il sito si trova a circa 4000 m.s.l.m. in un paesaggio dominato dalle montagne che circondano il lago di Umayo. Visita di Racchi, sito archeologico Huari di grande importanza per l’architettura unica nel suo genere. Questo sito, di grande estensione, è composto da numerose costruzioni tra le quali spiccano il tempio principale o Tempio di Wiracocha che presenta una serie di colonne circolari in adobe (mattone di fango e paglia) di cui ora rimangono visibile le ampie basi. Fermata ad Andahuaylillas dove si trova l’impressionante cappella conosciuta come “la piccola sistina”.

Pranzo in un ristorante locale – Pomeriggio arrivo a Cusco, che in lingua quechua si traduce in “l’ombelico del mondo”, antica capitale dell’Impero Inca, di cui rimangono ben conservate le imponenti rovine del suo passato glorioso. I siti archeologici, i tesori dell’epoca coloniale, i mercati colorati, le chiese e le piazze, fanno di Cusco la più affascinante città del Sud America. Trasferimento all’hotel.   Cena libera  – Pernottamento in Hotel

9° giorno CUSCO-PISACMERCATO/MARAS/OLLANTAYTAMBO/MACHU PICCHU

Prima colazione in Hotel – Partenza per la Valle Sacra degli Inca. Visita al pueblo di  Pisac  dove, soprattutto  la  domenica,  si riuniscono i locali per barattare i loro prodotti con quelli provenienti dalla cittá. Qui si mantengono ancora le tradizioni regionali ereditate dall’epoca pre-ispanica, riflesse nelle acconciature e nei colorati vestiti che riempiono di atmosfera questo mercato. Successivamente visiteremo le saline di Maras, situate ai piedi di una montagna e divise in numerose pozze che ricevono acqua salata proveniente dal sottosuolo. Questa mina di sale è una delle più antiche del Perù, si sa che fu sfruttata prima dell’arrivo degli Inca nella regione. Pranzo in un ristorante locale

Pomeriggio continuazione per Ollantaytambo, uno degli ultimi siti costruiti dagli Inca prima dell’arrivo degli spagnoli. Gran parte della costruzione è rimasta inconclusa, le pietre abbandonate come testimonianza della battaglia che si tenne tra Manco II e i conquistadores. Visita al villaggio dove le strette vie, la piazzetta e le fondamenta delle costruzioni  sono ancora quelle originali. Trasferimento alla stazione ferroviaria di Ollantaytambo per prendere il treno verso Aguas Calientes. Arrivo e sistemazione in Hotel. Cena e pernottamento in Hotel

10° giorno MACHU PICCHU – POROY – CUSCO

Prima colazione in Hotel

Visita alle rovine maestose de “la città perduta degli Inca”, scoperta nel 1911 dall’antropologo americano Hiram Bingham. Le rovine si trovano sulla cima del Machu Picchu (montagna vecchia in quechua), ai piedi del Huayana Picchu (montagna giovane), circondate dai fiumi Urubamba e Vilcanota. Il complesso è diviso in due grandi zone: la zona agricola, formata dai tipici terrazzamenti inca che si trova a sud e la zona urbana a nord, che era l’area dedicata alle attività quotidiane, civili e religiose. Discesa al pueblo  di Aguas Calientes. Pranzo in un ristorante locale.

Partenza in treno fino alla stazione di Poroy, proseguimento per Cusco e sistemazione nell’Hotel. Cena libera – Pernottamento  in Hotel 

11° giorno CUSCO

Prima colazione in Hotel – Visita alle rovine fuori cittá: l’anfiteatro di Qenqo, centro di culto alla Pachamama (Madre Terra in quechua); Puka Pukara, un antico rifugio utilizzato dai chaski (messaggeri inca) per riposarsi durante le lunghe spedizioni ed utilizzato come forte dopo l’arrivo degli spagnoli; Tambomachay, conosciuto come “Bagno dell’Inca”, centro dedicato al culto dell’acqua. Ultima tappa a Sacsayhuaman, ancora oggi oggetto di studi archeologici. Questo sito copre una vasta area  e si pensa potesse essere un centro polifunzionale al pari di Machu Picchu. Visita alla città di Cusco: La Plaza de Armas, dove secondo la leggenda si conficcò il bastone d’oro dell’Inca Manco Capac, indicandogli il luogo esatto dove fondare la città che sarebbe diventata la capitale dell’Impero; il caratteristico quartiere di San Blas dove i palazzi dell’epoca coloniali sono stati costruiti sulle fondamenta dei palazzi incaici e dove si trovano gli artigiani e gli antiquari più importanti della città. Korikancha, il centro religioso più sacro dell’epoca incaica dedicato al culto del dio Sole e sul quale, dopo l’arrivo degli spagnoli, è stato costruito il convento di Santo Domingo. La Cattedrale, eretta nel XVI secolo sulle fondamenta del Palazzo inca di Wiracocha. Pranzo e pomeriggio libero – Cena con spettacolo in ristorante locale – Pernottamento in Hotel

12° giorno CUSCO – LIMA – SAN PAOLO

Prima colazione in Hotel All’ora convenuta, trasferimento in aeroporto e volo per Lima. Arrivo alle ore 11.15 e coincidenza alle ore 12.55 con il volo per San Paolo. Arrivo alle ore 20.40 e coincidenza alle ore 22.25 con il volo per  Milano. Pasti e notte a bordo

13° giorno MILANO – GENOVA

Arrivo a Milano Malpensa alle ore 12.55 e transfer in pullman per Genova

 

AVVERTENZA L’ordine cronologico delle visite potrà essere modificato anche all’ultimo momento se le circostanze lo rendessero necessario, pur mantenendo inalterati i contenuti del programma. Genova Cultura si riserva inoltre la possibilità di apportare piccole modifiche al programma, qualora lo ritenesse opportuno.

I VIAGGI DI GENOVA CULTURA SONO RISERVATI AI SOCI

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE informazioni in sede

LA QUOTA COMPRENDE

  • pullman privato per transfer Genova/Aeroporto Milano/Genova
  • volo andata e ritorno come da programma (incl. tasse aeroportuali)
  • tutte le prime colazioni e pasti come indicato in programma
  • tutti i trasferimenti in loco
  • ingressi e le visite ai monumenti/luoghi di interesse come da programma
  • guide locali parlanti italiano durante le visite
  • polizza annullamento, medico e bagaglio
  • assistenza accompagnatori Genova Cultura
  • assicurazione medico e bagaglio

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • supplemento sorvolo linee di Nazca euro 135
  • le bevande e i pasti non indicati in programma
  • gli extra di carattere personale
  • tutto quanto non espressamente indicato nella voce “La quota comprende”
  • eventuali adeguamenti carburante e/o valutari – quote calcolate con cambio 1 euro = 1,18 USB

 

 

Al momento della prenotazione deve essere corrisposta il 40% della quota individuale di partecipazione

Il viaggio verrà effettuato al raggiungimento del numero minimo di 15 partecipanti

 

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dettagli

Inizio:
venerdì 19 gennaio 2018 | 08:00
Fine:
mercoledì 31 gennaio 2018 | 22:00
Categoria Evento:
Evento Tag:
,

Organizzatore

Genova Cultura
Telefono:
0103014333 - 3921152682
Email:
Sito Web:
www.genovacultura.org

Luogo

Perù
Lima,Perù+ Google Map: